La nostra storia

Nel 1949 Renato Simoncini, nato a Castelfiorentino e vissuto in parte in Francia durante la dittatura fascista, fonda la sua bottega artigiana di telai per biciclette.

Prima aveva lavorato alla Pignone, dove costruivano macchine di precisione, e aveva fatto apprendistato da Caparrini, anche lui telaista a Castelfiorentino.

CiclistdroppedImagea amatore, nel 1948 si costruì il telaio per la bicicletta che lo avrebbe accompagnato tutta la vita. La bottega artigiana esistente adesso fu aperta nel 1973, ed è stata gestita da suo figlio Orlando Simoncini fino al 2016.

Dal 2017, la produzione è passata ad Eugenio, figlio di Orlando; siamo dunque alla terza generazione di telaisti artigiani.

Fino agli anni ’90 producevamo quasi esclusivamente telai per conto terzi, oltre ad una piccola produzione a nome Simoncini.

Oggi produciamo ogni tipo di telaio, per clienti diretti, per il mercato estero, per botteghe e piccoli produttori. Ogni tipo di bicicletta, di ogni misura.
Sempre, però, modellati per la donna o l’uomo che dovranno condurle.

 

IMG_20150529_191117

Dal 1949 ad oggi abbiamo costruito telai da biciciletta per (lista parziale…):
Aquila,  Benotto, Bormann,  Capo, CBT Torino, Ceccherini, Ciocc, Clements, Corso, Di Rocco, Enik, Franchi, Nilor, Orbea, Ortu, Peltreaux,  Porcu, Radundsport, Riccorsa, Schauff, Simons, Sloughi, Tirinato, Titan, Tozzai, Veloetruria, Viner, Viscount

Renato Simoncini in bicicletta (anni 30, 40, 50 e 60)

Orlando Simoncini in bicicletta (anni 60 in poi)