CALLISTE – La gravel Columbus Max

FacebooktwitterFacebooktwitter

Secondo il mito greco, da Ninfa di Artemide, con il suo sacrificio, Calliste creó la costellazione dell’Orsa Maggiore.

Unire discipline diverse è sempre una sfida. Questo l’obiettivo della nostra nuova Calliste. Creare un legame fra il classico e il contemporaneo. Legare l’asfalto e la strada sterrata.

Con le sue speciali tubazioni a ellissi orientate (Columbus Max) assicura la minima flessione laterale, ma mantiene la comodità dell’acciaio nel fuoristrada. Le geometrie simili ai telai corsa classici, come ad esempio il tubo orizzontale parallelo alla linea di terra,  mantengono il telaio sobrio ed elegante. Pronto però ad alloggiare meccaniche contemporanee, come i perni passanti e l’impianto frenante flat mount.

Può essere montata sia con l’alta gamma Shimano (strada o gravel) che con gruppi Campagnolo. Alloggia comodamente coperture fino a 45mm di diametro.

Questa bici nasce dalla collaborazione con un giovane progettista fiorentino, Gabriele Cury la cui ricerca di mesi è stata rivolta alla combinazione fra materiali, prestazioni e comodità di guida. Per poter appunto creare con noi una bicicletta che riesca a fare quest’unione fra il passato e il presente.